banner pubblicitario
Ulti Clocks content
Ricerca con Google

Login

CB Online

No

Iscriviti alla Newsletter

News


Ricevi HTML?

Webmaster

Profilo Facebook di Lello Somma

My status
Page copy protected against web site content infringement by Copyscape
 
Sorrento
SORRENTO-TUTELA E COORDINAMENTO PER LE TARTARUGHE PDF Stampa E-mail
Martedì 28 Ottobre 2008 16:27

Chiuso a Sorrento il convegno voluto dal Parco Marino di Punta Campanella 

 

800 tartarughe salvate in Italia, 16 dal Centro Di Punta Campanella nell’ambito del progetto Tartanet. Questi i numeri venuti fuori dal convegno "L´esperienza del Centro Recupero dell´AMP Punta Campanella nel contesto della Rete Nazionale per la salvaguardia delle tartarughe marine”. Tartanet, una rete per le tartarughe è un progetto del programma Life Natura della Commissione Europea. Al convegno, svoltosi al Teatro Tasso a Sorrento, hanno partecipato gli alunni della Scuola Media Tasso di Sorrento, del Nautico, del Liceo Scientifico e dell’ Istituto d’Arte, che hanno potuto assistere alla proiezione del video della liberazione di 8 tartarughe marine lo scorso 15 ottobre. Il convegno, moderato dalla giornalista Maria Rosaria Sannino, ha illustrato in maniera particolare il lavoro di Domenico Sgambati e Rosanna Balducelli, operatori del Centro Recupero Punta Campanella per il Parco Marino. Era presente anche il Comandante della sezione navale della Guardia di Finanza di Salerno Furnò e la delegazione di Sorrento della Capitaneria di Porto di Castellammare, oltre ad esponenti delle associazioni ambientalistiche locali (WWF e Legambiente). Di particolare interesse gli interventi rivolti alla salvaguardia delle tartarughe vittime indirette dei pescatori (in quanto vengono catturate accidentalmente con altra fauna ittica) ai quali saranno forniti ami ricurvi e altri strumenti idonei alla pesca, ma inoffensivi verso le tartarughe. Tartanet è una grande iniziativa nazionale per la conservazione della tartaruga marina Caretta caretta, la più comune tartaruga del Mediterraneo. Il traguardo più importante è quindi la realizzazione di un vero e proprio network tra tutti i ricercatori e gli operatori impegnati nello studio e tutela di questa specie protetta a livello internazionale. Tartanet prevede la realizzazione di 5 nuovi Centri di Recupero, che verranno collegati a quelli già esistenti attraverso una rete telematica. Saranno attivate una banca dati nazionale e un servizio di pronto intervento tartarughe attivo 24 ore su 24, in collaborazione con Europ Assistance. È prevista inoltre la definizione delle linee guida per un piano nazionale di riduzione delle interazioni con le attività di pesca professionale.

Il direttore dell’AMP Punta Campanella Antonino Miccio ha concluso il convegno “auspicando una sempre maggiore sinergia tra le varie componenti che operano nel mare per ottenere risultati di salvaguardia e tutela delle acque e degli organismi dell’area.” 

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Ottobre 2008 16:55
 
SORRENTO: CONVEGNO SUL PROGETTO TARTARUGA PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Ottobre 2008 18:44

"L'esperienza del Centro Recupero dell'AMP Punta Campanella nel contesto della Rete Nazionale per la salvaguardia delle tartarughe marine" è questo il titolo del convegno che si terrà martedì 28 ottobre al Teatro Tasso di Sorrento
con il programma seguente.

ore 9.00 Incontro con gli alunni della Scuola Media Tasso di Sorrento


ore 10.30 Proiezione del video della liberazione di 8 tartarughe marine


ore 11.00 Inizio Convegno (aperto al pubblico)


Saluti del Presidente dell'AMP Punta Campanella, del Sindaco di Sorrento e dell'Assessore alla Pubblica Istruzione


Relatori


Il Progetto TARTAET, Dr. Stefano Nannarelli, Coordinatore Nazionale Centri Recupero


La salvaguardia delle Tartarughe Marine nel Golfo di Salerno, Dr. Domenico Sgambati Centro Recupero Punta Campanella


Campagna di informazione presso le scuole del territorio, Dr.ssa Rosanna Balduccelli Centro Recupero Punta Campanella


La tutela e la salvaguardia degli ecosistemi marini, Prof. Giancarlo Carrada Università Federico II Napoli


Risultati e conclusioni, Dr. Antonino Miccio Direttore AMP Punta Campanella

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Ottobre 2008 22:27
 
SORRENTO-CONGRESSO SIAB AL CONCA PARK PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Ottobre 2008 13:38

Trent’anni di Analisi Bioenergetica in un congresso che si svolgerà in questi giorni all'Hotel Conca Park

 

«Il se’ corporeo, identità e trasformazione. L’analisi bioenergetica oggi»: è questo il titolo del congresso che si svolgerà dal 24 al 26 ottobre presso il Conca Park Hotel di Sorrento per celebrare il trentennale della S.I.A.B. - Società Italiana di Analisi Bioenergetica.
L’associazione, prima in Italia a interessarsi a questo ramo particolare della psicologia contemporanea, si occupa della formazione di psicoterapeuti ad indirizzo bioenergetico-Loweniano.
Il metodo bioenergetico si fonda sulla tesi dell’identità funzionale tra l’atteggiamento fisico di una persona e la struttura del suo io e sottolinea come l’organismo umano funzioni come un tutto e i versanti psichico e somatico siano funzioni solo apparentemente indipendenti, ma di fatto strettamente correlate della funzione energetica globale.
Circa 350 saranno i partecipanti alla “tre giorni” che, ispirandosi all’impostazione teorico-esperienziale degli incontri degli anni Ottanta finalizzati al dibattito scientifico, ma anche alla crescita personale e professionale dei partecipanti, prevede un programma serrato di interventi, tavole rotonde e diversi workshop di approfondimento.
Parteciperanno all’evento diversi esponenti del panorama della psico-terapia e della psichiatria contemporanea, di  livello nazionale e internazionale. Fra questi Bill White, international trainer ed ex-Presidente dell’IIBA (International Institute of Bioenergetic Analysis), “padre” della bioenergetica italiana, dal momento che a lui Lowen in persona affidò il compito di formare le prime generazioni di analisti nel nostro Paese, e Scott Baum attuale Presidente dell’IIBA.
«Siamo rimasti molto colpiti – commenta Patrizia Moselli, Presidente della S.I.A.B. – dall’entusiasmo riscontrato e dal numero di iscritti ai lavori, segno che l’interesse per la bioenergetica, pur essendo un approccio relativamente recente nel nostro Paese, continua a crescere». (n.e.)

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Ottobre 2008 14:08
 
SORRENTO-MIGLIORA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Ottobre 2008 10:42

Nuovi record sul fronte della raccolta differenziata: a Settembre superato il 74 per cento.  Oltre il 50% la media annua 

Sorrento registra un nuovo record sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti. Nello scorso mese di settembre, infatti, il capoluogo peninsulare è riuscito a differenziare oltre il 74% dei propri rifiuti, superando i brillanti risultati già conseguiti negli scorsi mesi di Agosto (62,4%) e di Luglio (73,6%).Grazie ad un trend positivo che è iniziato da diversi mesi, la media annua supera il 50% e si attestandosi, per l’ appunto al 53,4%.Anche la produzione totale registra il conseguimento di risultati incoraggianti. Il totale dei primi nove mesi del 2008, infatti, risulta sensibilmente inferiore a quello dello stesso periodo dell’ anno precedente.Il fenomeno non solo conferma la bontà delle scelte fino ad ora operate dall’ amministrazione comunale e dalla ditta che cura il servizio (Penisola Verde), ma anche una sentita collaborazione della cittadinanza che non perde l’ occasione per mostrare attaccamento verso la propria realtà, oltre che per manifestare la sensibilità avvertita verso l’ esigenza di tutelare l’ immagine tipica di una città turistica di fama internazionale (ed, ovviamente del suo buon nome), mediante manifestazioni tipiche di mature coscienze civili

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Ottobre 2008 13:25
 
SORRENTO-CLASS ACTION DEI CONTRIBUENTI CONTRO GORI PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Ottobre 2008 10:39

Buone notizie per tutti gli utenti della Penisola Sorrentina che si avvalgono del servizio idrico fornito dalla GORI Spa.

Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani ha sottoscritto un accordo con KRLS Network of Business Ethics, leader in Italia nel contenzioso legale, per richiedere collettivamente il rimborso dei canoni di depurazione illegittimamente addebitati dalla GORI Spa negli ultimi 10 anni nelle bollette idriche. La Corte Costituzionale ha sancito che non è dovuto il canone di depurazione nel caso in cui il servizio non sia espletato, come accade nella penisola sorrentina.
Potranno avvalersi della “class action” oltre 80.000 utenti in regola con il pagamento delle bollette dell’acqua ai quali verrà data l’opportunità di richiedere il rimborso immediato di quanto illegittimamente prelevato dalla GORI in questi anni a titolo di canone di depurazione.
“E’ una azione importante per i contribuenti della penisola sorrentina – afferma Serena Pane, dottore commercialista in Sorrento e presidente del Tribunale dei diritti del contribuente – Era un paradosso continuare a pagare un canone per la depurazione sebbene il servizio non venisse erogato.”
E’ possibile ricevere maggiori informazioni sulla sottoscrizione dell’istanza di rimborso on line attraverso il sito www.contribuenti.it oppure on side presso Lo Sportello del Contribuente della Campania sito in Napoli alla Via R. Bracco 45 tel. 0814202418, email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Ottobre 2008 13:28
 
«InizioPrec.123Succ.Fine»

Pagina 2 di 3
 

immagini casuali

foto vecchioni 3.jpg
www.jobrapido.it

Che lavoro cerchi?

mansione, parole chiave, ecc.

Dove?

comune, provincia o regione

Chi è on line

 5 visitatori online

Servizi Postali

Poste Italiane

Infoimprese

www.infoimprese.it
Cerca per nome
Cerca per prodotti